Giovani padri

Supporto nel percorso di vita con un bambino

Nelle montagne russe delle emozioni di un giovane padre

Essere padre è una sfida nuova e sconosciuta. Chi diventa padre in giovane età sperimenta una montagna russa di emozioni nelle prime settimane e nei primi mesi: Gioia, felicità, incertezza e richieste eccessive sono strettamente intrecciate e determinano la vita quotidiana. In questo articolo, troverà consigli utili per un buon inizio della vita familiare con un bambino.

Image

E improvvisamente la vita è diversa

Avere un bambino cambia tutto: questo vale per tutti i padri alle prime armi, ma soprattutto per gli uomini che diventano padri in giovane età. Amici e conoscenti della stessa età potrebbero non pensare ancora ai figli, perché sono impegnati con l'istruzione, l'università, l'inizio di un lavoro e, in generale, a trovare la loro strada nella vita. Mentre la vita dei suoi amici ruota intorno ai party e ai viaggi, lei si trova improvvisamente a occuparsi di una piccola creatura che richiede tutta la sua attenzione.

La sensazione di perdere qualcosa è del tutto normale in questo momento. Ed è anche normale sentirsi sopraffatti all'inizio. La buona notizia è che è lo stesso per tutti coloro che hanno il primo figlio. Sia paziente. La sua vita non è affatto finita, anzi: diventare padre in giovane età ha i suoi vantaggi. Assumere la responsabilità di un figlio dà alla sua vita una nuova direzione. Si aprono prospettive nuove e arricchenti. Se parla con altri giovani padri delle questioni legate alla paternità, ma anche di ciò che la interessa, se ne renderà conto rapidamente: Essere un giovane padre è molto arricchente! E quando suo figlio crescerà e diventerà più indipendente, lei sarà ancora giovane e in forma.

Consigli per i giovani padri

La nascita di un figlio è un evento significativo nella vita e una sfida per ogni relazione. In qualità di padre, spesso affronta i bambini in modo diverso da una madre. E questo è un bene!

I bambini amano e hanno bisogno di questa differenza. L'interazione tra istinto e intuizione è spesso una buona guida. Quindi ognuno trova la propria strada. Jens Fechtemeier, consulente paterno e coordinatore del progetto "Jup! Power per i giovani papà", dà dei consigli per la sua nuova paternità:

  • Il polo dormiente
    Quando il suo partner e il bambino arrivano a casa, dovete innanzitutto conoscervi. Tutto è nuovo ed emozionante. Un bambino spesso fa dimenticare tutto il resto. Finché non c'è un congedo di paternità, è utile avere del tempo libero e godersi le nuove impressioni e i nuovi momenti. Naturalmente, l'allattamento al seno non è possibile, ma il padre può fare tutto il resto, come cambiare i pannolini, lavarsi, vestirsi e dare il biberon, proprio come la madre: condividere i compiti è di grande aiuto. L'ostetrica la aiuterà in caso di incertezze e spesso ha dei buoni 'spunti di vita' che può utilizzare per rafforzare il legame con il suo bambino.
  • Le cose da fare
    Naturalmente ci sono anche le "pratiche" da sbrigare. Tutto ciò che non era in grado di fare prima della nascita deve essere organizzato: Registrazione del bambino all'anagrafe, assegni familiari, assegni parentali e molto altro ancora. Alcune cose possono già essere fatte online, ma la sua compagna sarà sicuramente contenta di ogni compito amministrativo di cui si occuperà per lei. Se ha ancora dei dubbi: I centri di consulenza sanno cosa è necessario fare e qui sul Familienportal.NRW ci sono liste di controllo per aiutarla ad avere una visione d'insieme.
  • Partnership
    La partnership spesso cambia dopo il parto. Questo è normale, dopo tutto ci sono nuovi compiti e ruoli diversi per lei e il suo partner. Spesso non si sa se si sta facendo tutto bene; la mancanza di sonno rende mamma e papà più irritabili e la pazienza può venire meno. È anche utile che i padri dicano esattamente questo, ad esempio: "Sono stanco", "Mi sento insicuro" o "Non ce la faccio più!". Spesso la sua partner si sente allo stesso modo e capirete meglio cosa è bene per entrambi e potrete incoraggiarvi a vicenda. Il suo bambino la ringrazierà per questo! E se le cose non vanno come desidera: i servizi di consulenza per padri e uomini saranno lieti di aiutarla!
  • Tempo libero
    Il tempo libero è molto importante per entrambi i genitori. Tutti hanno bisogno di riprendere fiato e di ricaricare le batterie. Ecco perché è ottimo dividere i compiti in base alle diverse forze. Mantenere i propri hobby e interessi crea energia. Un accordo potrebbe essere, ad esempio, che lei e il suo partner abbiate una serata fissa alla settimana per fare sport o incontrare gli amici. Molti padri amano trascorrere del tempo da soli con il proprio figlio e affrontare attivamente le sfide. Questo la rende anche un importante fattore familiare.
  • Pazienza e compostezza
    Molti padri si chiedono ripetutamente come possono gestire i tanti nuovi compiti e aspettative per svolgere il loro ruolo di padre attivo. Un buon consiglio è: pazienza! Nessuno è perfetto e nessuno può fare tutto al primo colpo. Spesso ci vogliono alcune settimane o mesi perché tutto si stabilizzi e perché i nuovi compiti le risultino più facili. Non è raro che le emozioni impazziscano dopo il parto. I cambiamenti ormonali dopo la gravidanza possono portare a sbalzi d'umore temporanei nelle mamme. Il suo partner può essere irritabile o triste se qualcosa non funziona bene, ad esempio l'allattamento al seno. La sua comprensione maschile per questi piccoli scoppi emotivi, la sua calma e quando reagisce con un abbraccio affettuoso in quel momento, è una bella sensazione per il suo partner e per la vostra relazione.

"I padri possono fare tutto, tranne allattare!".

"La mia vita è cambiata completamente da un giorno all'altro", dice Rafael* a proposito dell'esperienza più drastica della sua vita fino a quel momento. Era il 17 gennaio 2023. "Non dimenticherò mai quella data", dice il giovane padre, che si è trovato inaspettatamente di fronte alla situazione di dover assumere la piena responsabilità di crescere suo figlio. Sta viaggiando nella regione della Ruhr per lavoro, quando riceve una telefonata dalla casa famiglia in cui la madre vive con il figlio. Al telefono gli viene detto che deve andare a prendere suo figlio con un breve preavviso, altrimenti verrà affidato a una famiglia adottiva entro le prossime 48 ore. Non sa esattamente cosa sia successo, ma solo che la madre è malata di mente e non è in grado di occuparsi del bambino. D'ora in poi, Rafael dovrà prendere una decisione sul proprio futuro e su quello di suo figlio, con tutte le conseguenze del caso. Nico* ha solo otto settimane.

"Naturalmente ero scioccato, ma non ho esitato un secondo", dice Rafael. All'epoca tutto doveva accadere rapidamente. Fortunatamente, il suo datore di lavoro fu molto comprensivo della situazione. Rafael fu in grado di guidare fino a casa e fu con suo figlio entro due ore per riceverlo. "È stata una sensazione strana avere Nico tra le braccia. Non avevo nulla: nessuna attrezzatura per bambini, nessuna culla, nessun mobile", ricorda. All'epoca viveva ancora con i suoi genitori, il che si è rivelato una grande fortuna. La madre di Rafael e la nonna di Nico sono di grande supporto nell'accudire il bambino, mentre il padre inizialmente aiuta a trattare con le autorità. Dopo tutto, c'è molto da risolvere.

Professionalmente, finanziariamente, domesticamente - tutto cambia da un giorno all'altro. Rafael deve occuparsi dei bambini e attualmente non può proseguire il suo lavoro di camionista. "Ho davvero sottovalutato la quantità di attenzioni che un essere così piccolo richiede", ammette. Domande sulla cura del bambino, sull'alimentazione, sullo sviluppo e sull'educazione: deve imparare tutto. Anche la vita quotidiana deve essere riorganizzata, comprese le notti agitate. Ma funziona bene. Anche grazie al sostegno della sua famiglia. Rafael prende il congedo parentale, richiede l'indennità parentale e ora ha esteso il suo congedo parentale a tre anni, con il consenso del suo datore di lavoro. "Mi manca molto il mio lavoro di camionista e, naturalmente, la libertà di essere indipendente. Ma il sorriso di mio figlio, quando si sveglia al mattino e mi sorride, è semplicemente la cosa migliore che possa capitarti e compensa tutto", afferma felice. Il giovane padre parla con orgoglio del buon sviluppo di suo figlio. Ogni pietra miliare è un successo, ad esempio quando Nico inizia a gattonare, fa i primi passi di corsa o dice "papà" per la prima volta.

Il giovane padre riceve il sostegno del sistema di assistenza. Accetta volentieri offerte come la riunione di famiglia con il bambino, anche se è l'unico padre tra le madri. Rafael non ha riserve. Al contrario. Dice: "Noi uomini spesso vogliamo fare da soli. Ma non è il modo giusto. È molto meglio accettare l'aiuto dove è disponibile". Al Familientreff, uno specialista gli consiglia di contattare il servizio di consulenza SKM per i giovani padri. Hanno il "Progetto JUP! - Potere ai giovani papà", che si concentra sulla consulenza e sul sostegno ai giovani padri. Rafael dice che avrebbe voluto conoscere prima questo aiuto. Senza alcuna complicazione, gli viene fornito il consulente maschile Jens Fechtemeier di SKM. I due si incontrano due volte alla settimana per organizzare la vita quotidiana del padre single, presentare domande alle autorità, richiedere finanziamenti, discutere di questioni genitoriali e organizzare l'assistenza all'infanzia. O semplicemente per fare due chiacchiere davanti a una tazza di caffè. Parlare da uomo a uomo è importante. Rafael lo chiama "aiuto nella testa". A volte è prezioso avere una prospettiva diversa. E sapere di avere alle spalle qualcuno su cui poter contare quando si ha bisogno di aiuto.

Sono questi piccoli impulsi che eliminano gli ostacoli e sono utili anche quando si ha a che fare con le autorità, ad esempio quando si tratta di ottenere le licenze. Rafael ha anche idee concrete per il prossimo futuro. Vuole costruire una bella casa per sé e per suo figlio, in un ambiente sociale stabile. Questo è particolarmente importante per lui. Si è appena trasferito in un appartamento tutto suo. Nico continuerà ad andare da un'assistente all'infanzia per i prossimi due anni e poi in un asilo nido quando avrà tre anni. Ha già fatto domanda per un posto all'asilo nido. Grazie all'assistente all'infanzia, ha un po' di tempo per sé e per i suoi hobby, e in futuro avrà un lavoro part-time. Nel pomeriggio, si occupa intensamente di Nico: tra le altre cose, è in programma la ginnastica per bambini e presto ci sarà un corso di nuoto per bambini. Rafael vuole anche tornare presto al suo lavoro, uscire dal regime di sostegno al reddito e diventare finanziariamente indipendente. Il suo datore di lavoro ha già espresso il suo pieno sostegno.

E quale consiglio ha Rafael per altri padri che devono affrontare sfide simili? "La mia esperienza di padre single mi ha insegnato che non bisogna avere paura. Prenda tutto con calma, la routine arriverà con il tempo. E se non funziona al cento per cento la prima volta, lo farà la seconda. Il mio motto è: non si abbatta mai e, soprattutto, chieda consiglio e accetti l'aiuto! Se c'è una cosa che ho imparato, è che noi padri possiamo fare tutto bene come le madri, tranne l'allattamento al seno".

L'intervista è stata condotta nel 2024. *Tutti i nomi sono stati cambiati

Dove posso trovare aiuto e consulenza?

Il progetto congiunto "Giovani padri in vista" di SKM Bundesverband e. V. e delle associazioni locali di Düsseldorf, Osnabrück e Rheydt - finanziato da Aktion Mensch - si rivolge ai giovani padri e offre programmi individuali e di gruppo a bassa soglia. Grazie al sostegno, alla consulenza e all'orientamento per i giovani padri, alla formazione pratica e alle offerte per aiutarli ad affrontare il loro nuovo ruolo, l'obiettivo è quello di consentire agli uomini di stabilire un contatto con i loro figli.

Può trovare informazioni sul progetto qui:

SKM - Sozialdienst katholischer Frauen und Männer Düsseldorf e.V.

Ulmenstraße 67, 40476 Düsseldorf, telefono: 0211 4696-0

info@skfm-duesseldorf.de

SKM - Katholischer Verein für soziale Dienste Rheydt e. V.

.V.

Waisenhausstraße 22, 41236 Mönchengladbach-Rheydt

Telefono 02166 130970, info@skm-ry.de

SKM Osnabrück e. V. JuP!- Potere ai giovani papà

.Potere ai giovani papà

Johannisstraße 24, 49074 Osnabrück, telefono 0175 4385792, j.fechtemeier@skm-osnabrueck.de

Il servizio di consulenza online Echte Männer reden della Caritas offre anche un supporto facilmente accessibile e utile per le sfide legate alla prima paternità.

In qualità di giovane padre, non deve temere di visitare i centri di consulenza per genitori o gli uffici di assistenza ai giovani per chiarire questioni organizzative e legali. Anche se ha la sensazione di non riuscire a superare i conflitti da solo, può usufruire dei servizi di consulenza gratuiti offerti da un centro di consulenza per genitori. Lì troverà risposte e sostegno!

Ha domande sulla gravidanza o sull'essere padre? I padri (in attesa) possono ricevere una consulenza professionale e confidenziale presso i centri di consulenza per la gravidanza. Può trovare maggiori informazioni qui sul Familienportal.NRW.

Sta ancora seguendo una formazione professionale?

Se il suo rapporto di formazione è basato su un contratto di lavoro, può prendere il congedo parentale durante la formazione.

Lavora già?

Molti datori di lavoro offrono modelli di orario di lavoro variabili. Se sta usufruendo del congedo parentale, può trovare informazioni e consigli pertinenti nell'articolo Congedo parentale anche per i padri qui su Familienportal.NRW.

È iscritto all'università?

I padri studenti troveranno servizi di consulenza presso la maggior parte delle università su temi importanti relativi allo studio con un figlio. Anche le Studierendenwerke forniscono informazioni e supporto.

Gli uomini veri parlano: questi servizi di consulenza da parte di uomini per uomini dell'SKM Bundesverband e. V. offrono supporto in caso di domande o di crisi - in molte località della NRW. A bassa soglia, anonimi e gratuiti, online e offline.

L'associazione Padri a Colonia è un fornitore riconosciuto di servizi indipendenti di assistenza all'infanzia e ai giovani e fornisce un'educazione familiare emancipatrice. L'attenzione è rivolta ai padri. L'offerta: Informazioni e consulenza su vari argomenti relativi alla paternità.

Liste di controllo utili sugli aiuti finanziari e sulle prestazioni statali per le famiglie e i bambini sono disponibili qui sul Familienportal.NRW: